LUDOTECA INNOVATIVA: PARLIAMO DI NUOVI CONCEPT

LUDOTECA INNOVATIVA...PARLIAMO DI NUOVI CONCEPT

"Alcuni consigli per chi vuole puntare sul business del divertimento"

Molto spesso in fase di consulenza la domanda che viene fatta è: ”Vorrei fare un locale diverso da tutti gli altri, voglio delle attrazioni che nessuno abbia, voglio un parco giochi innovativo”.

In generale io sconsiglio quasi sempre di fare i “pionieri” in questo settore, perché le tendenze, le mode ed i successi sono sempre una percentuale inferiore a quelle che invece sono idee che non riescono a decollare.

Quello che consiglio a tutti i giovani imprenditori del settore del divertimento è sicuramente "studiare le tendenze straniere".

Premettendo che ogni nazione ha un suo mercato, una sua economia e soprattutto usi e costumi molto specifici, si può però prendere spunto da quelle che sono le tendenze di successo delle aree principali del globo e quindi America ed Asia.

In questo articolo mi soffermerei prima di tutto tra la differenza che c’è tra un Gioco inteso come prodotto ed un Concept di Gioco.

- Il primo è appunto il prodotto acquistabile direttamente, magari guardando un modello dal sito web dell’azienda o facendolo sviluppare su misura come spesso capita a noi.

- Il secondo invece è quando il prodotto viene messo al centro di un progetto molto più ampio che prevede intorno a se l’erogazione di tutta una serie di servizi accessori.

Cercherò di essere più chiaro.

Quando si parla di Trampoline Park,  spesso erroneamente ci si limita a pensare ad un tappeto elastico semplicemente più evoluto, all’ interno del quale magari sono inseriti una serie di giochi un po’ più articolati, tali da giustificare un prezzo sicuramente più elevato.

In realtà quando si parla di concept di trampoline park è perché il gioco è semplicemente il fulcro del locale nonché l’attività stessa.

Più precisamente il Concept di un Trampoline Park prevede un locale interamente coperto dai trampolines, dove i servizi accessori come possono essere le sale per festeggiare le Feste di Compleanno, l’area food e ristorazione del parco giochi, il punto di distribuzione gadget, sono parte integrante dell’attività stessa.

Senza contare che quando si parla di Trampoline park generalmente si pensa alla sola attività ludica, mentre invece all’ estero l’utilizzo viene ottimizzato sfruttando le strutture a 360° ed utilizzando e promuovendo la struttura anche come attività sportiva, con corsi di ginnastica, attività specifiche e gare ad hoc.

Spesso collegato a questa tipologia di gioco è facile trovare un’altra attrazione a mio avviso di grandissimo impatto emotivo e si tratta del Ninja Park o Ninja Course.

Cosa si intende per Ninja Course?

Non è altro che una simulazione in versione indoor di un percorso Ninja o percorso di addestramento dei guerrieri ninja o dei militari in missione speciale.

Questa tipologia di attrazione ha un pubblico sicuramente trasversale e riesce a garantire il divertimento di bambini da 5 a 9 anni ma anche di adolescenti ed adulti.

I percorsi ninja come si può vedere nel video sono strutturati in maniera modulare, generalmente con moduli da 3 metri per 2 metri ed ogni modulo corrisponde ad una specifica attività di gioco o di “addestramento”.

Ultima nella lista, ma non sicuramente per importanza ed impatto visivo sono a mio avviso le "Climbing Room" o "Climbing Park".

Dei parchi gioco dedicati prettamente all’ arrampicata acrobatica.

I parchi consistono sostanzialmente in un arredamento dove ogni parete è coperta da maniglie da arrampicata e all’ interno del locale stesso sono presenti come si può vedere dal video una serie di pareti rampicanti più o meno complesse da scalare e più o meno tecnologiche.

Le Climbing Wall stanno diventando in paesi come Spagna, Germania ed Inghilterra una forte alternativa al parco giochi classico.

Le pareti da arrampicata per bambini diventano sempre più tecnologiche ed al divertimento del gioco di agilità si è aggiunto l’impatto scenico portato da luci a led e prodotti interattivi.

Concludendo il consiglio per qualsiasi imprenditore e nello specifico per chiunque voglia lanciarsi nel settore del divertimento è quello di non cercare la novità a tutti i costi, ma studiare sempre delle soluzioni che possano abbinare la sicurezza dei giochi ed attrazioni, testate e storicamente apprezzate, ad altre per le quali ci si è ampiamente documentati da aziende specializzate e non dal primo importatore di turno.

Lo studio delle tendenze estere è una cosa fondamentale per chi vuole avviare un’ attività proiettata nel tempo e non un semplice modo per fare un piccolo investimento e rientrare nel minor tempo possibile senza lavorarci attivamente.

Marco Borrello
(Amministratore Play Wily - Tutto Gonfiabili)

VEDI ALTRI ARTICOLI >

TORNA AL SITO >