LA DISCIPLINA DEL CODICE IDENTIFICATIVO

LA DISCIPLINA DEL CODICE IDENTIFICATIVO

"Un approfondimento sull'importanza del codice identificativo"

Il codice identificativo, o più comunemente definita Targhetta identificativa, è uno degli argomenti più importanti per chi oggi deve far richiesta della licenza per lo spettacolo viaggiante.

Il d.m. 18/05/2007 impone che tutte le strutture facenti parte dell’elenco ministeriale delle attrazioni per lo Spettacolo viaggiante, come gonfiabili, playground e tappeti elastici, siano, prima dell’utilizzo, sottoposte al vaglio di una commissione di vigilanza, l'organo collegiale preposto al controllo.

Il suo compito è quello di analizzare i fascicoli tecnici, definiti anche logbook, dell’attrazione e verificare la conformità delle attrazioni anche dal punto di vista strutturale.

Una volta appurato che il gioco sia corretto dal punto di vista documentale e strutturale, ma soprattutto sicuro per gli utenti, il comune che ha riunito la commissione rilascia un codice identificativo che manifesta la conformità del gioco alle normative interne ed a quelle comunitarie.

Il codice identificativo viene poi posizionato su una targetta metallica, la quale, deve essere apposta sulla struttura e sempre visibile.

Il numero di identificazione è composto da 3 campi numerici separati da uno Slash; nella prima parte troveremo il Codice istat del comune che emana il codice, nella seconda invece, il numero progressivo dell’attrazione ed il terzo e ultimo campo, contiene l’anno di emissione del codice.

A prosito del codice identificatico, uno dei quesiti più comuni è: “A chi spetta la richiesta del Codice identificativo?”

La richiesta puo’ farla sia il gestore dell’attività che l’azienda produttrice.

Attenzione: Se comprate una nuova struttura, preferite sempre quella già provvista di codice in quanto la riunione della commissione di vigilanza ha dei costi e non è detto che i certificati in vostro possesso siano sufficienti per il rilascio del codice; questo significherebbe dover sostenere altre spese tra certificazioni, ammesso che la soluzione sia sanabile.

Preferite quindi strutture già “REGISTRATE” con il codice identificativo e non solo certificate!

Uno volta ottenuto il vostro gonfiabile o playground certificato e provvisto di targhetta registrata, siete pronti per fare richiesta della licenza per lo spettacolo viaggiante, indispensabile per poter gestire tali attrazioni all'interno della vostra ludoteca o parco giochi.

Miriam Graniglia 
(Resp. commerciale Tutto Gonfiabili) 

VEDI ALTRI ARTICOLI >

VAI AL SITO >